Uso Di Snri (Antidepressivi) Durante La Gravidanza


Uso Di Snri (Antidepressivi) Durante La Gravidanza

Sebbene, nella cultura popolare, la gravidanza rappresenti spesso un periodo di felicità, molte donne sperimentano effettivamente sintomi di depressione durante la gravidanza del loro bambino. La depressione può essere trattata con farmaci, psicoterapia e cambiamenti dello stile di vita; e in molti casi i benefici si osservano con la combinazione di tutti i trattamenti. Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (SNRI) sono antidepressivi che vengono spesso prescritti per trattare la condizione. Questi farmaci comprendono venlafaxina (Effexor), duloxetina (Cymbalta), desvenlafaxina (Pristiq) e milnacipran (Savella); farmaci che dovrebbero essere usati con cautela durante la gravidanza

Depressione e gravidanza

L'American College of Obstetricians and Gynecologists stima che dal 14 al 23% delle donne avverte sintomi di depressione durante la gravidanza. la gravidanza. Circa il 7 per cento sono in trattamento con antidepressivi prescritti al momento della gravidanza, e circa la metà di tale percentuale continua ad assumere il farmaco durante il primo trimestre di gravidanza, secondo un articolo pubblicato su "BJOG: An International Journal di Ostetricia e Ginecologia "(pubblicazione Internazionale di Ostetricia e Ginecologia) nel 2007.

Come SNRI

il lavoro SNRI modificare i livelli di sostanze chimiche che inviano segnali, chiamate neurotrasmettitori, nel cervello. Questi farmaci riducono la velocità con cui il corpo distrugge i neurotrasmettitori serotonina e norepinefrina, in modo che rimangano in circolazione e rimangono attivi per un periodo prolungato. Bassi livelli di serotonina e norepinefrina sono associati a depressione e ansia. Gli SNRI aumentano la quantità di queste sostanze e, in questo modo, riducono i sintomi dei disturbi mentali. Questi farmaci sono stati usati negli Stati Uniti dal 1994.

Rischio di aborto spontaneo

Uno studio pubblicato nel "Canadian Medical Association Journal" (Pubblicazione dell'Associazione Medica Canadese) ha mostrato che le donne che usavano antidepressivi da prescrizione, avevano un rischio più elevato di avere un aborto spontaneo; il doppio di quello delle donne che non hanno assunto questi farmaci. I trattamenti con un singolo farmaco erano meno rischiosi di quelli che combinano diversi. Tuttavia, coloro che hanno condotto lo studio hanno osservato che il rischio di aborto era più alto nelle donne depresse, indipendentemente dal fatto che prendessero il farmaco o meno. Sebbene questo studio sia inconcludente, le donne in gravidanza che usano inibitori selettivi dovrebbero discutere i possibili rischi con il proprio medico.

Rischi per il bambino

Non esiste ancora una ricerca solida sugli effetti dell'uso di SNRI sul feto. Uno studio riconosciuto, pubblicato nel 2001 su "American Journal of Psychiatry", riportava che non c'erano rischi per il bambino che sviluppava difetti congeniti se la madre aveva consumato la venlafaxina durante il primo trimestre di gravidanza. Tuttavia, l'inibitore selettivo paroxetina è controindicato durante la gravidanza, perché può causare complicazioni nel feto. I problemi respiratori dei neonati sono associati all'uso di antidepressivi durante il terzo trimestre di gravidanza.

Raccomandazioni

Il Congresso americano di ostetrici e ginecologi raccomanda che le donne che soffrono di lievi sintomi depressivi dovrebbero ridurre il loro uso di farmaci prima di rimanere incinta. Trattamenti non farmacologici, come la modificazione del comportamento e la psicoterapia, possono anche essere efficaci nel controllare i sintomi. Le donne con grave depressione dovrebbero discutere i rischi e i benefici degli antidepressivi con il medico.

Sebbene possa essere necessario continuare il trattamento con antidepressivi per alleviare la depressione o l'ansia, la modifica della dose o del tipo di farmaco garantisce la riduzione dei rischi potenziali. Fermare bruscamente gli antidepressivi può aumentare il senso di suicidio. Qualsiasi cambiamento di farmaco deve essere fatto con il consiglio e l'approvazione di un professionista della salute.

Video Tutorial: Si possono usare gli antidepressivi in gravidanza?.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: