Descrizione Di Estasi Di Un Corridore


Descrizione Di Estasi Di Un Corridore

Quando è stato chiesto corridori su le loro motivazioni all'esercizio fisico, spesso rispondono che lo fanno per piacere. Molti sperimentano l'euforia e la calma del corridoio. La convinzione che l'allenamento di resistenza possa migliorare l'umore e alleviare l'ansia è condivisa. Questi effetti sono stati attribuiti alla produzione di endorfine, gli oppioidi naturali del corpo, nel cervello durante l'esercizio. Nuove tecniche per registrare i cambiamenti nel cervello hanno fornito prove che supportano la teoria delle endorfine.

La teoria di endorfine

Per un istante, la teoria dietro l'estasi di corridori ruotava solo circa le endorfine, che sono neurotrasmettitori che agiscono sui recettori oppioidi nel corpo. Alcuni farmaci, come la morfina, agiscono sugli stessi recettori che producono sensazioni di euforia. La teoria delle endorfine suggerisce che un'intensa attività fisica può alterare il tuo umore a causa dei suoi effetti biochimici. Uno studio condotto nel 1980 suggeriva che le endorfine erano solo parzialmente responsabili dell'ecstasy dei corridori. Le persone hanno sperimentato il piacere di correre anche quando i loro ricevitori sono stati bloccati, secondo "The Runner's Body: come l'ultimo esercizio di scienza può aiutarti a correre più forte, più a lungo e più veloce" di Ross Tucker e Jonathan Dugas. Mentre gli scienziati possono misurare endorfine nel sangue dopo l'esercizio fisico, non possono cercarle nel cervello senza un approccio spinale prima e dopo l'esercizio.

Evidenza

Un gruppo di ricerca dell'Università tecnica di Monaco ha utilizzato la tomografia a emissione di positroni per misurare i livelli di endorfina di 10 corridori. Li hanno iniettati con marcatori chimici per tracciare il legame delle endorfine con i recettori oppioidi nel cervello. Secondo "The Runner's High: Opioidergic Mechanisms in the Human Brain", scritto principalmente dal ricercatore capo Henning Boecker, i test consistevano in una scansione di base prima che i corridori correvano per due ore, e poi un altro era fatto. Quest'ultimo ha rivelato che le aree del cervello associate a emozioni e piacere, la corteccia prefrontale e il sistema limbico, erano inondate di endorfine.

Ritmi cerebrali

Il ritmo dell'attività nel cervello cambia quando corri. L'esercizio induce uno stato di onda alfa, un modello neurale che produce sentimenti di calma e rilassamento, secondo Tucker e Dugas. Quando mediti, il cervello produce lo stesso tipo di ritmo alfa. Gli scienziati possono misurare questi ritmi con sensori elettroencefalografici posizionati sulla testa. L'esercizio stimola le aree del cervello associate alle attività motorie e agisce simultaneamente per bloccare le aree che controllano il pensiero.Come effetto, la mente diventa vuota quando ti alleni intensamente.

Altri neurotrasmettitori

corridori e altri atleti come ballerini possono fare allenamenti che prendono i loro corpi al limite dello stress, causando livelli di dopamina aumentano. Ciò si traduce in un aumento della soglia del dolore. Secondo il libro di Sharon Klayman Farber "Hungry for Ecstasy: Trauma, il cervello, e l'influenza degli anni Sessanta," in esecuzione Kuoros dice che raggiunge un punto in cui viene sconfitto il corpo, e il comando ci vuole la mente. Confronta questo stato con un'esperienza estatica extra corporea. La corsa aumenta anche altri neurotrasmettitori, come la noradrenalina e la serotonina, che migliorano il tuo umore.

Video Tutorial: Tiromancino - La Descrizione Di Un Attimo.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: