In Che Modo L'Hiv Influenza Il Sistema Immunitario?


In Che Modo L'Hiv Influenza Il Sistema Immunitario?

L'HIV, o virus dell'immunodeficienza umana, è una delle infezioni virali più distruttive della storia. È responsabile di oltre 25 milioni di morti dal 1981, l'HIV può essere trovato in due ceppi e il più comune è l'HIV-1. Si pensa che abbia avuto origine nelle specie primate dell'intera regione subsahariana, e entrambe le catene si sono dimostrate immutabili nonostante gli sforzi medici contemporanei, e rimangono oggetto di ricerche e sforzi per prevenirle.

Come viene trasmessa l'HIV?

Dopo 3 decenni di ricerca medica, sono state identificate tre principali modalità di infezione: contatto sessuale, trasmissione del sangue e madre-bambino nell'utero. Il modo più comune per contrarre l'infezione è attraverso il contatto sessuale (principalmente il rapporto sessuale), con un rischio permanente di trasmissione da donna a uomo dello 0, 04%, e da uomo a donna di 0, 08%.

In che modo l'HIV influenza il sistema immunitario?

Il primo stadio della contrazione dell'HIV è un'infezione acuta causata dal virus. Poiché l'HIV è composto da elementi di RNA e DNA, ha la capacità di infettare direttamente le cellule umane e utilizzare i loro componenti (in uno dei 46 cromosomi) per replicare le parti della loro struttura. Il sistema immunitario, a tutti gli effetti, consiste di due tipi di cellule principali: le cellule B e le cellule T. I due tipi particolari di cellule T, ausiliari e citotossici, sono influenzati dal virus in modi diversi, che porta a una lotta costante tra gli sforzi di replicazione del virus e la riproduzione delle cellule T del sistema immunitario.

Le cellule T ausiliarie (CD4) funzionano come un sistema di allarme del corpo per avviare cellule citotossiche, che attaccano e distruggono le cellule nel corpo infetto dal virus dell'intruso. Poiché l'HIV attacca queste cellule T helper immediatamente dopo l'infezione, la reattività del sistema immunitario si deteriora gradualmente per tutta la durata dell'infezione. Mentre il corpo rigenera nuove cellule T, i fili che riproducono l'HIV attaccheranno, infetteranno e uccideranno i nuovi elementi prodotti dal sistema immunitario.

La lotta si trasforma in un ciclo di infezione, morte e riproduzione delle cellule per circa 10 anni, fino a quando il corpo è così gravemente indebolito dalla sua incapacità di produrre cellule T, che soccombe agli organismi virali e ai batteri deboli (che non sono HIV), che normalmente rappresentano un lavoro semplice da fare per la base del sistema immunitario umano.Quando ciò accade, la condizione risultante è comunemente nota come AIDS o sindrome da immunodeficienza acquisita.

Video Tutorial: HIV: prevenzione e test.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: