Rapporto Di Consumo Di Fragole Con Goccia


Rapporto Di Consumo Di Fragole Con Goccia

La gotta si verifica quando l'acido urico, un sottoprodotto della scomposizione delle purine, accumula e infiamma le articolazioni. La purina si trova in molti alimenti, tra cui carne, formaggio e pesce. Ricerche recenti indicano che le fragole forniscono un'eccellente fonte di vitamina C, che riduce al minimo il rischio di gotta. Le fragole contengono anche alti livelli di magnesio, un minerale che può aiutare a ridurre i sintomi della gotta. Detto questo, le fragole contengono anche ossalato, che può aggravare la gotta in alcuni pazienti. Parlate con il vostro medico del consumo di fragole per evitare o non peggiorare la condizione.

Vitamina C

Una tazza di fragole fresche fornisce 90 mg di vitamina C, pari al 149% della dose giornaliera raccomandata. Secondo due studi recenti, la vitamina C mostra promessa come trattamento preventivo per la gotta. Uno studio condotto nel marzo 2009 da ricercatori canadesi e pubblicato sulla rivista "Archives of Internal Medicine" ha esaminato 46.994 uomini senza una storia di gotta di età superiore a 20 anni; i soggetti con il più basso consumo di vitamina C al giorno hanno mostrato una maggiore propensione alla malattia. Allo stesso modo, uno studio nel giugno 2005 condotto da ricercatori della Johns Hopkins University e pubblicato sulla rivista "Arthritis and Rheumatism" ha trovato che la supplementazione di vitamina C livelli di acido urico ridotto significativamente nei pazienti con gotta.

magnesio

Magnesio mostra anche la capacità di ridurre i sintomi della gotta, compresi dolore, gonfiore riscaldamento e anche arrossamento, secondo Steven D. Ehrlich, NMD, di VeriMed Healthcare Network. Una tazza di fragole fresche fornisce 20 mg di magnesio, che corrisponde al 5% della dose giornaliera raccomandata.

Folato

Le fragole sono una ricca fonte di vitamina B9 (acido folico o folico). Una tazza di fragole fresche contiene 37 mcg di acido folico, l'equivalente del 9% della dose giornaliera raccomandata. La ricerca indica una connessione tra bassi livelli di acido folico e l'aspetto della gotta. Uno studio condotto nel mese di ottobre 2003 da ricercatori di Taiwan e pubblicato sul "American Journal of Clinical Nutrition" ha trovato che i cibi ricchi di acido folico, come le fragole hanno un effetto protettivo contro la gotta.

Ossalato

Le fragole contengono anche ossalato, un composto chimico derivato dall'acido ossalico. Secondo il Centro medico dell'Università della Columbia per l'urologia olistica esiste un legame tra ossalato, acido urico e calcoli renali. L'ossalato nelle fragole non solo può peggiorare i sintomi della gotta, ma può mettere i pazienti a più alto rischio di sviluppare calcoli renali.Chiedi un'autorizzazione medica prima di consumarli per evitare la gotta se hai una storia di calcoli renali.

Video Tutorial: Il recesso del consumatore.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: