L'Importanza Dei Villi E Dell'Intestino Tenue Per La Digestione Delle Sostanze Nutritive


L'Importanza Dei Villi E Dell'Intestino Tenue Per La Digestione Delle Sostanze Nutritive

Il La digestione degli alimenti inizia in bocca con l'azione della masticazione e l'azione enzimatica dei carboidrati. Dopo aver attraversato l'esofago, i carboidrati e le proteine ​​si degradano di più nello stomaco. Qui, i processi enzimatici, meccanici e chimici convertono le sostanze nutritive in un liquido chiamato chimo, che viene spinto lentamente nell'intestino tenue. Dopo una completa interruzione dell'intestino tenue, le molecole dei nutrienti vengono assorbite nel flusso sanguigno attraverso strutture chiamate villi.

Anatomia del piccolo intestino

Secondo le Malattie Digestive Nazionale Information Clearinghouse, l'intestino tenue è il principale organo digestivo. Essenzialmente è un tubo lungo da 20 a 21 piedi, contenente tre sezioni: il duodeno, il digiuno e l'ileo. Cinque milioni di piccole proiezioni delle dita, chiamate villi, coprono la superficie interna dell'intestino e aumentano di cinque volte l'area superficiale esposta al fluido intestinale. Le superfici esterne dei villi sono costituite da migliaia di cellule di assorbimento ricoperte da microvilli microscopici che migliorano ulteriormente la capacità di assorbimento.

duodeno

Lo scopo principale del duodeno riceve fluido dallo stomaco, una miscela contenente altamente acido acqua, minerali, carboidrati, proteine ​​e particelle di grasso digerito. Enzimi e tamponi chimici nel fegato e nel pancreas neutralizzano l'acidità e digeriscono più carboidrati e proteine. La bile dal fegato consente al grasso di disperdersi nel fluido acquoso e di entrare in contatto con gli enzimi che degradano il grasso. La mucosa intestinale contiene anche ghiandole che secernono enzimi digestivi. Le pieghe del tessuto dalla superficie duodenale avvolgono il fluido nel digiuno come un lento tubo di drenaggio e facilitano il mescolamento con gli enzimi.

Jejunum

La maggior parte dell'assorbimento nutrizionale avviene nel digiuno, secondo la Fondazione Sindrome dell'intestino corto. Polisaccaridi, aminoacidi, vitamine idrosolubili, minerali e acidi grassi biliari con vitamine liposolubili entrano nelle cellule di assorbimento per diffusione o meccanismi di trasporto. Il flusso sanguigno assorbe i componenti idrosolubili, mentre i vasi linfatici assorbono le molecole di bile grasso. Dopo aver viaggiato nel fegato per un'ulteriore elaborazione e disintossicazione, i nutrienti passano ad altre cellule per la produzione di energia.

Ileon

L'ileo è la parte più lunga dell'intestino tenue. La maggior parte dei nutrienti è stata assorbita dal momento in cui il chimo diluito raggiunge l'ileo. Ma la vitamina B-12 viaggia attraverso il duodeno e il digiuno per raggiungere l'ileo prima dell'assorbimento.L'acqua e gli elettroliti entrano nel flusso sanguigno dalla parte inferiore dell'intestino tenue. Alla fine dell'ileo c'è una valvola a senso unico che impedisce al chimo di fuoriuscire una volta entrato nell'intestino crasso carico di batteri.

Video Tutorial: Apparato digerente 11: Intestino tenue - Struttura.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: