La Crema Solare Lavanilla Contiene Particelle?


La Crema Solare Lavanilla Contiene Particelle?

Pur ricordando costantemente l'importanza dell'uso della protezione solare contro il cancro della pelle, Le formule tradizionali non sono così virtuose come puoi credere. Spesso includono ingredienti come PABA, ossibenzone, parabeni, nanoparticelle e profumi sintetici, alcuni dei quali, in grandi quantità, possono causare irritazioni o reazioni allergiche. Sebbene esista un dibattito sul fatto che i filtri solari tradizionali contengano una quantità sufficiente di nanoparticelle per non arrecare danno, ci si potrebbe chiedere se i filtri solari naturali, come la crema per il viso Healthy Sun Screen SPF 40, contengano nanoparticelle.

Nano particelle sotto attacco

Nel 2008, una società australiana ha pubblicato un rapporto che suscita preoccupazioni sul fatto che le particelle nano del filtro UV all'ossido di zinco utilizzate in molti filtri solari hanno causato difetti nelle lamiere di acciaio per tetti. dipinto, suggerendo che potrebbe anche essere dannoso per l'uomo. Numerosi studi scientifici sono già stati condotti per screditare queste affermazioni e nel settembre 2012 il Comitato scientifico dell'Unione europea per la sicurezza dei consumatori ha concluso che le concentrazioni di nanoparticelle di ossido di zinco -25% utilizzate nella protezione solare sono sicure.

È possibile la protezione solare naturale?

Tuttavia, coloro che non desiderano nanoparticelle - o altre sostanze chimiche - nei loro prodotti per la cura della pelle saranno felici di sapere che la crema per il viso Healthy Sun Screen SPF 40 è priva di nanoparticelle. Come i deodoranti, lozioni e profumi dell'azienda, la crema solare non contiene parabeni, prodotti petrolchimici, ftalati, siliconi, glicole propilenico, oli minerali, coloranti sintetici, solfati, filtri solari chimici o di alluminio.

La nuova frontiera dei filtri solari

La formula Lavanila fa parte di una nuova generazione di filtri solari minerali che non utilizzano nanoparticelle di ossido di zinco - trovate nelle creme per pannolini - per deviare i fulmini. Il prodotto è pieno di giovani promotori di antiossidanti, estratti botanici e aminoacidi, che non sono comedogenici, non lasciano residui bianchi e sono privi di profumo. È anche senza glutine, vegano e non testato sugli animali.

Controlla tu stesso

Per ottenere i migliori risultati, applica lo schermo in modo uniforme su viso e collo 15 minuti prima di uscire al sole. Riapplicare ogni due ore e dopo il nuoto o un'attività vigorosa.

Video Tutorial: Crema solare: quanta metterne e come dosarla [TUTORIAL].

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: