Efficacia Del Vaccino Della Varicella

Efficacia Del Vaccino Della Varicella

vaccino della varicella è stato usato negli Stati Uniti dal 1995 per la prevenzione della varicella (varicella), nota anche come varicella. Come altri vaccini, il vaccino della varicella induce una risposta immunitaria che porta alla produzione di anticorpi protettivi. Se sei esposto alla varicella dopo essere stato vaccinato, questi anticorpi riconosceranno il virus e lo distruggeranno prima che possa danneggiarti. Dalla sua introduzione, il vaccino contro la varicella ha notevolmente ridotto l'incidenza della varicella negli Stati Uniti.

Vantaggi del vaccino

La varicella è causata dal virus varicella-zoster. L'infezione iniziale causa mal di testa, febbre, dolori muscolari e un rash caratteristico che dura da due a tre settimane. La varicella è raramente grave nei bambini sani, ma occasionalmente si verificano complicazioni come polmonite, danni al sistema nervoso o addirittura morte. Gli adulti, i neonati e quelli con un sistema immunitario debole sono particolarmente sensibili alle complicanze della varicella. Secondo una revisione di agosto 2011 in "Pediatria", l'uso del vaccino contro la varicella ha portato a una riduzione di quasi il 90 per cento dei decessi correlati ad esso in tutte le fasce d'età.

Curva di apprendimento

Durante il primo decennio di utilizzo negli Stati Uniti, il vaccino della varicella è stato somministrato come un'iniezione singola. Questo programma ha ridotto il tasso di mortalità della varicella di circa il 66 percento. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che dal 15 al 20% dei bambini che hanno ricevuto una dose di vaccino contraggono ancora la varicella perché non hanno sviluppato una risposta immunitaria protettiva dopo una singola iniezione. Gli attuali protocolli di vaccinazione della varicella raccomandano due iniezioni separate, che migliorano la risposta immunitaria e possono eventualmente eliminare le morti e le gravi complicazioni dovute alla varicella.

Domande rimanenti

Vent'anni non forniscono abbastanza tempo per valutare appieno i rischi ei benefici di un programma di vaccinazione. Uno studio pubblicato nel marzo 2007 su "The New England Journal of Medicine" ha dimostrato che l'immunità alla varicella è diminuita diversi anni dopo la vaccinazione individuale, lasciando molte persone immunizzate suscettibili alle infezioni. Questo è un argomento che punta alla raccomandazione di una vaccinazione di richiamo per tutti i bambini e gli adulti precedentemente vaccinati. È ancora troppo presto per sapere se un booster conferisce l'immunità a lungo termine alle persone vaccinate.

Linee guida

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie raccomandano che i bambini sani che non hanno avuto la varicella ricevano il loro primo vaccino contro di essi tra i 12 ei 15 mesi.Una seconda dose deve essere somministrata tra i 4 e i 6 anni. Tieniti aggiornato con i vaccini disponibili per bambini, adolescenti e adulti che non sono stati vaccinati secondo queste linee guida. Le donne incinte e le persone con immunità ridotta non dovrebbero ricevere il vaccino della varicella.
Se voi o il vostro bambino non avete ricevuto il vaccino contro la varicella, parlate con il vostro medico dei rischi e dei benefici.

Video Tutorial: VACCINO MORBILLO-PAROTITE-ROSOLIA.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento