Dolore Al Ginocchio Dopo Ricostruzione Acl


Dolore Al Ginocchio Dopo Ricostruzione Acl

Immediatamente dopo la chirurgia ricostruttiva del legamento crociato anteriore o ACL, ogni paziente ha dolore. Con il tempo e la riabilitazione attiva, il dolore dovrebbe diminuire e scomparire. Ci sono diverse cause di dolore che iniziano dopo l'intervento chirurgico. I ricercatori dell'Ospedale per la Chirurgia Speciale hanno scoperto che il 6,5% di tutti i pazienti richiedeva un altro intervento chirurgico al ginocchio nell'anno successivo alla ricostruzione dell'ACL.

Chirurgia ACL

La chirurgia artroscopica viene eseguita per sostituire uno strappo ACL. Usando una piccola macchina fotografica e strumenti di raschiamento, lo strappo ACL viene rimosso. I fori sono praticati nel femore e nella tibia. L'ACL può essere sostituito con il tendine della rotula del paziente con i frammenti ossei attaccati della rotula e della tibia, con i tendini del tendine del ginocchio o con un innesto di cadavere. L'innesto viene tenuto in posizione con le viti. In alcune procedure le viti sono all'interno dell'osso, mentre altre tecniche usano l'attrezzatura metallica fuori dall'osso.

Infezione

L'infezione è una seria complicanza potenziale della chirurgia ACL. Presenta come aumento del dolore, gonfiore e arrossamento. Ci può essere il drenaggio delle incisioni chirurgiche. Il trattamento di un'infezione da chirurgia ACL comprende la ripetizione della chirurgia artroscopica per la pulizia delle aree infette e fino a sei settimane di antibiotici per via endovenosa. La rimozione del trapianto può essere necessaria per trattare l'infezione. L'American Academy of Orthopaedic Surgeons riferisce che questo si verifica in meno dell'1% degli interventi chirurgici di ACL. L'infezione è più comune nei primi 90 giorni dopo l'intervento chirurgico.

Dolore precoce

Nel primo mese dopo l'intervento chirurgico, si possono sviluppare coaguli di sangue nella gamba. Se ciò accade, i pazienti svilupperanno un gonfiore doloroso alla gamba. Questo è più comune nei pazienti con una storia familiare di disturbi della coagulazione del sangue. È necessaria una valutazione medica immediata, poiché un coagulo di sangue che raggiunge i polmoni può causare la morte. I farmaci anticoagulanti sono usati per trattare la coagulazione.

Il dolore al ginocchio e il movimento saranno seguiti dal medico e da un fisioterapista dopo l'intervento. Una volta iniziata la riabilitazione, una dolorosa perdita di movimento è stata osservata nel 5-25% dei pazienti secondo l'AECO. Potrebbe essere necessario un secondo intervento chirurgico per recuperare il movimento della gamba.

I pazienti possono avvertire dolore nei siti di cicatrici chirurgiche. L'AECO raccomanda le ginocchiere se i pazienti si inginocchiano frequentemente, poiché fino al 42% dei pazienti riporta un certo disagio in ginocchio, dal momento che la ricostruzione dell'ACL viene eseguita con un innesto tendineo rotuleo.Se una vite viene posizionata all'esterno dell'osso, i pazienti possono avvertire dolore al ginocchio che richiede la rimozione della vite.

Nuova lesione

Quando i pazienti diventano più attivi dopo l'intervento, possono verificarsi nuove lesioni. L'AECO cita studi che dimostrano che il rischio di nuova lesione ritorna normale dopo un intervento chirurgico del legamento crociato anteriore di successo e la sua riabilitazione. Il tasso di lacrime del menisco e la rottura ricorrente dell'innesto dell'ACL è uguale al tasso di lesione della gamba sana opposta del paziente.

Quando viene prelevato un innesto con un pezzo di osso di rotula incollato, aumenta il rischio di frattura della rotula fino a quando la rotula sostituisce l'osso. Questo può richiedere diversi mesi.

Dolore tardivo

La rottura di un ACL richiede una forza considerevole. L'imaging a risonanza magnetica mostra lesioni caratteristiche nelle ossa. L'AECO cita uno studio che dimostra che 13 anni dopo l'intervento chirurgico ACL, il 79 per cento dei pazienti ha avuto cambiamenti artritici sulla radiografia, ma quasi tutti questi pazienti, il 97 per cento ha riferito funzioni ginocchio quasi nella norma o normale. L'artrite può apparire sintomatica più tardi. Nei primi anni dopo l'intervento chirurgico ACL non è raro che i pazienti si lamentino del dolore dietro la rotula. Questo dolore ha origine nella cartilagine danneggiata sulla superficie della rotula o da una traiettoria anormale della rotula. Il tutore e la terapia spesso allevia il dolore alla rotula.

AECO riferisce che dopo la chirurgia ACL, fino a un terzo dei pazienti sperimenta instabilità nelle loro ginocchia. Quando il test viene eseguito, quasi tutti i pazienti hanno un certo lassismo rispetto alle gambe non ferite. I pazienti compensano l'instabilità del ginocchio usando i muscoli delle gambe.

Evita complicazioni

Dopo aver subito un intervento chirurgico ACL, i pazienti vogliono tornare alle normali attività senza dolore. Per riprendere la funzione, la terapia mirata a riacquistare forza, flessibilità e senso dell'equilibrio nella gamba è prescritta a tutti i pazienti chirurgici. Immobilizzare il ginocchio per un anno dopo l'intervento chirurgico non migliora i risultati.

L'American Academy of Orthopaedic Surgeons riporta che i pazienti che fumano o aumentano più di 15 libbre (6,80 kg). Hanno risultati peggiori.

Qualsiasi dolore al ginocchio grave che si sviluppa dopo l'intervento chirurgico ACL deve essere valutato da un medico.

Video Tutorial: Ricostruzione LCA - I primi 10 giorni di Antonio Marcelli.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: