Farmaci Per La Pressione Sanguigna Senza L'Effetto Collaterale Di Tosse


Farmaci Per La Pressione Sanguigna Senza L'Effetto Collaterale Di Tosse

Il Farmaci per l'ipertensione possono causare diversi effetti collaterali nei pazienti. Una tosse secca persistente è un evento avverso che richiede la sospensione del farmaco. Farmaci che possono indurre tosse sono inibitori ACE, come enalapril, lisinopril e ramipril, e bloccanti del recettore dell'angiotensina II candesartan, olmesartan e losartan. Il farmaco del paziente deve essere cambiato in un'altra classe di farmaci per la pressione del sangue.

Diuretici

I diuretici di tipo tiazidico sono il trattamento di scelta nei pazienti con pressione alta, secondo la farmacoterapia: un approccio fisiopatologico. Questi farmaci impediscono al sodio di essere riassorbito dal corpo, permettendo che venga rilasciato insieme all'acqua. I diuretici tiazidici comprendono idroclorotiazide, clortalidone, indapamide e metolazone. I diuretici dell'ansa sono una sottoclasse di diuretici usati quando ci sono altri problemi medici. Il bumetanide, la furosemide e la torsemide sono diuretici dell'ansa che prevengono il riassorbimento del sodio. Questi farmaci agiscono sul circuito di Henle nel rene. I diuretici di potassio sono un'altra sottoclasse e comprendono amiloride e triamterene. Questi farmaci prevengono il rilascio di potassio e sono una buona opzione per i pazienti a rischio di avere bassi livelli di questa sostanza.

Beta-bloccanti

I beta-bloccanti sono un'altra classe di farmaci per l'ipertensione che non causano la tosse. I beta-bloccanti impediscono alle sostanze chimiche di legarsi ai recettori beta trovati nel cuore. Ciò porta ad una diminuzione della forza e della velocità del battito cardiaco con conseguente diminuzione della pressione sanguigna. Anche la richiesta di ossigeno del cuore diminuisce, consentendo un'ulteriore diminuzione della pressione sanguigna. Farmaci in questa classe sono atenololo, betaxololo, bisoprololo, metoprololo, nadololo, propranololo, pindololo, penbutololo, labetalolo, acebutololo, Carvedilolo e timololo.

Calcio antagonisti

I calcio antagonisti sono utilizzati in pazienti che non hanno curato adeguatamente la pressione arteriosa. Questi farmaci comprendono amlodipina, felodipina, isradipina e isradipina SR, nicardipina, nisoldipina, diltiazem e verapamil. Il "Manuale delle informazioni sui farmaci" spiega che i bloccanti dei canali del calcio prevengono la produzione di calcio e i suoi effetti e permettono ai muscoli del cuore di rilassarsi. Ciò consente anche all'ossigeno di raggiungere il cuore in modo più efficace e ridurre la pressione sanguigna. L'uso di questi farmaci può essere utile nei pazienti che hanno anche dolore toracico cronico.

Video Tutorial: Come possiamo controllare immediatamente la nostra alta pressione sanguigna.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: