Metodi Di Rimozione Di Anidride Solforosa E Idrogeno Solforato


Metodi Di Rimozione Di Anidride Solforosa E Idrogeno Solforato

Il diossido di zolfo e l'idrogeno solforato sono gas chimici a base di zolfo prodotto da processi naturali e industriali. Si ritiene che gli alti livelli di entrambi i gas contribuiscano a una varietà di problemi ambientali e di salute. Ci sono dei passi da fare per ridurre ed eliminare questi gas dalla tua casa e dall'ambiente in generale.

A proposito di zolfo

anidride anidride solforosa (SO2) è incolore e dannoso, con un odore forte e può essere presente come gas o liquido. Creato in natura dall'attività vulcanica, è prodotto più frequentemente attraverso il processo dei combustibili fossili nelle risorse industriali ed energetiche. L'Environmental Protection Agency (EPA) classifica il biossido di zolfo come gas "altamente reattivo" e ha sviluppato standard industriali per ridurre la quantità di gas immesso nell'atmosfera. Gli effetti del biossido di zolfo vanno dalla produzione di piogge acide alle singole malattie respiratorie. Tuttavia, il biossido di zolfo non è del tutto negativo; A piccoli livelli la sostanza chimica viene utilizzata come conservante di frutta e infatti viene prodotta naturalmente nel corpo, dal momento che il corpo umano medio contiene una media di 1.000 mg al giorno. Il corpo è dotato di enzimi in grado di abbattere le sostanze chimiche, ma troppe sostanze chimiche possono ancora avere effetti negativi.

chi idrogeno solforato

compatibile con deterioramento delle proteine ​​comprendenti zolfo, solfuro di idrogeno (H2S) è contenuto naturalmente nel gas vulcanico e naturale, petrolio petrolio greggio, terme, rifiuti animali e gli esseri umani, così come un sottoprodotto di batteri sulfurei. L'idrogeno solforato viene prodotto anche durante le operazioni di trattamento delle acque reflue industriali, comprese le industrie alimentari e le raffinerie di petrolio. Caratterizzata da odore di uova marce, idrogeno solforato colpisce vari sistemi del corpo con bassi livelli di esposizione che provocano problemi respiratori breve termine, diminuzione dell'appetito, vertigini e mal di testa, e alte concentrazioni provocano morte.

rimozione del biossido di zolfo con ossido di calcio

Neutralizzazione modificando la composizione chimica del biossido di zolfo è un'opzione per rimuovere le emissioni di gas dagli impianti industriali e di potenza. Gli esperimenti illustrano gli effetti della combinazione di anidride solforosa con soda calce, che comprende ossido di calcio e idrossido di sodio, si sono dimostrati efficaci nella conversione del biossido di zolfo in solfuro di calcio.La conversione avviene a causa della reazione del biossido di zolfo all'ossido di calcio, non solo cambia il composto chimico, ma anche la riduzione della pressione del gas.

Eliminazione di anidride solforosa con scrubber

Utilizzati nella rimozione di particelle di gas dalle ciminiere industriali, gli scrubber lavorano per rimuovere il biossido di zolfo e altri gas prima di essere rilasciati nell'ambiente. Gli scrubber rigenerativi e non rigenerativi vengono utilizzati per rimuovere l'anidride solforosa, con le particelle rimosse dallo scrubber rigenerativo riciclato in materiali utilizzabili. La più comune forma di scrubber utilizzata per la rimozione dell'anidride solforosa è il depuratore a umido non rigenerativo, che assorbe i gas di combustione con acqua in sospensione e calcare. Proprio come la combinazione sodacalcica è stata indicata sopra, questo processo altera il composto chimico e crea solfato di calcio, noto anche come gesso, che viene poi scartato o riciclato come pannelli a muro o fertilizzanti. Un altro metodo di lavaggio utilizza uno scrubber rigenerativo che combina solfito di sodio con anidride solforosa con conseguente bisolfito di sodio. Il bisolfito di sodio viene quindi ridotto a solfito e zolfo di sodio usando un alcali, con lo zolfo usato per produrre acido solforico.

Eliminazione dell'idrogeno solforato dall'acqua potabile

L'acido solfidrico nell'acqua potabile non è comune e spesso non ha effetti nocivi sulla salute, ma può influire sul gusto e sull'odore, così come corrodere gli oggetti domestici. Mentre gli scaldabagni possono a volte essere il colpevole a causa dell'inserzione di una barra di magnesio durante la produzione che è intesa a proteggere dal deterioramento del riscaldatore, gli eventi naturali dei batteri dello zolfo nell'acqua possono anche essere la causa. Questi batteri si nutrono di zolfo in rocce, suolo e piante in decomposizione e l'idrogeno solforato è il sottoprodotto. Esistono tre metodi efficaci per la rimozione dell'idrogeno solforato dall'acqua potabile, che includono la clorazione, l'aerazione e i filtri a carbone. La clorurazione comporta l'aggiunta di una piccola quantità di cloro nel sistema idrico che converte quindi l'idrogeno solforato in particelle gialle di zolfo che vengono poi filtrate. L'aerazione comporta l'aggiunta di aria compressa nel sistema idrico e comporta anche la conversione della sostanza chimica in zolfo giallo. I filtri al carbone sono più efficaci con solo piccole quantità di idrogeno solforato, poiché l'idrogeno solforato deve essere assorbito dai filtri.

Eliminazione dell'idrogeno solforato con ossidazione pressurizzata

Utilizzato nella rimozione dell'idrogeno solforato dall'acqua di pozzo, l'ossidazione sotto pressione converte l'idrogeno solforato in acqua e zolfo mediante l'applicazione di ossigeno a alta pressioneQuando l'ossigeno viene a contatto con l'idrogeno solforato in acqua, l'ossigeno crea una reazione chimica che provoca la decomposizione dell'idrogeno solforato in idrogeno e zolfo, combinando l'idrogeno con l'ossigeno per formare l'acqua. Un induttore pompa l'ossigeno nell'acqua e quando la reazione ha luogo, lo zolfo rimanente si sposta anche sul fondo del serbatoio.

Video Tutorial: Viajando Al Centro De La Tierra! DOCUMENTALES DISCOVERY CHANNEL,DOCU.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: