Sintomi A Seguito Di Un'Inversione Di Ileostomia


Sintomi A Seguito Di Un'Inversione Di Ileostomia

Se tutto o in parte richiede crasso rimosso a causa di una malattia o il cancro, la fine del piccolo intestino (ileo) è collegata temporaneamente fuori strada corpo attraverso un piccolo foro nella parete addominale. Sgabelli sono messi insieme in borse speciali attraverso questa apertura. Queste ileostomie permettono all'intestino di riposare e guarire dopo l'intervento chirurgico, spiega la Fondazione Crohn and Colitis degli Stati Uniti. Dopo diversi mesi, i chirurghi eseguono l'ileostomia all'indietro, unendo l'intestino tenue al resto del colon, al retto o all'ano.

Frequenti movimenti intestinali

Riattaccare l'intestino tenue al retto ripristina la capacità di avere movimenti intestinali senza una borsa per ileostomia. Prima dell'escissione, il colon ha raccolto e conservato le feci fino a quando non ha lasciato il corpo. L'intestino tenue, anche se modificato dai chirurghi per questo scopo, si adatta, ma non ottiene mai la capacità di farlo molto bene. Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, movimenti intestinali urgenti e acquosi possono raggiungere i 30 o più. Dopo un paio di settimane, questo numero raggiunge la metà di quel valore. Nei mesi successivi all'anno, il numero e l'urgenza delle visite al bagno continuano a diminuire. La maggior parte delle persone ha tra 4 o 8 comodi movimenti intestinali al giorno dopo che l'intestino tenue "impara" a trattenere e controllare la fuoriuscita delle feci.

Incontinenza

Un articolo del maggio 2008 "World Journal of Gastroenterology" (The World Journal of Gastroenterology) spiega che il 60% delle persone sperimenta una perdita di feci, chiamato l'incontinenza. Fortunatamente, l'incontinenza si verifica solo occasionalmente nei primi 2 o 3 mesi dopo l'intervento chirurgico e di solito durante il sonno. Un miglioramento stabile nel tempo lascia il 3% delle persone con problemi di incontinenza dopo l'anno dell'inversione del ileostomia. Raramente, l'incontinenza diventa grave e viene posta una ileostomia permanente.

Ostruzione

La "International Journal of Colorectal Disease" (International Journal of Colorectal Disease) ha fatto una critica di 48 studi originali sul tema e ha scoperto che il tasso globale di ostruzione del piccolo intestino dopo un'ileostomia e l'inversione superato il 7% Gli interventi chirurgici addominali lasciano cicatrici all'interno dell'addome, che quindi si lega all'intestino facendolo restringere, causando un'ostruzione. A differenza dei frequenti movimenti intestinali e dell'incontinenza, che sono normali, l'ostruzione è una complicazione. Annunciato da ondate di dolore addominale, gonfiore, nausea e vomito, il blocco può diventare molto serio.Le ostruzioni parziali di solito finiscono da sole, ma le ostruzioni complete, in cui né il gas né le feci passano, richiedono un intervento chirurgico d'urgenza.

Infezione

Il 5% dei pazienti sviluppa una perdita di feci all'interno dell'addome. La perdita si verifica nel sito in cui l'intestino tenue è stato collegato con suture o punti metallici al retto o all'ano. La febbre o il dolore addominale o pelvico inferiore sono segni di una potenziale perdita con l'infezione. Poiché l'infezione può entrare nel flusso sanguigno, questi sintomi richiedono test medici e trattamenti.

Video Tutorial: Evacuazione tramite colostomia o ileostomia.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: