4 Fasi Di Allergie


4 Fasi Di Allergie

Se hai la febbre da fieno, i sintomi non Ci vorrà molto tempo per comparire dopo aver inalato una quantità minima di polline. Bastano pochi minuti perché il naso cominci a drenare e starnutire (e forse a rallentare) per iniziare.

Gli allergici chiamano queste "reazioni di tipo I" o "reazioni di ipersensibilità immediata". Reazioni allergiche a pollini, peli di animali, spore di muffe, acari della polvere e altri comuni allergeni sono il risultato di una serie di risposte del sistema immunitario.

Il Sistema Sanitario dell'Università della Pennsylvania divide questo tipo comune di reazione allergica in quattro fasi.

Il modo migliore per prevenire una reazione allergica è identificare la sostanza che la causa ed evitare la sua "attivazione" nel miglior modo possibile.

Fase uno: consapevolezza

Nessuno nasce con allergie. Al contrario, il primo passo sulla strada per lo sviluppo di un'allergia si verifica quando una persona incline alle allergie entra in contatto con quella che normalmente è una sostanza innocua, come il polline della pianta.

Spesso, tali allergeni vengono prima a contatto con le membrane mucose del naso o con un'altra parte del sistema respiratorio. Le cellule immunitarie chiamate plasmacellule rispondono alla presenza di polline o di un altro allergene formando un anticorpo chiamato immunoglobulina E (IgE). La molecola di IgE riconosce specificamente l'antigene.

Fase due: pronto e in attesa

Gli anticorpi IgE aderiscono alle cellule del sistema immunitario presenti nei tessuti delle vie respiratorie, del tratto gastrointestinale e della pelle. Queste cellule immunitarie legate al tessuto sono chiamate mastociti. Gli anticorpi IgE si attaccano anche alle cellule immunitarie chiamate basofili nel sangue. I mastociti ei basofili sono dotati di molecole di IgE che riconoscono specificamente un particolare antigene. Queste molecole non fanno nulla finché non si inala, non si ingerisce o si entra nuovamente in contatto con quel particolare antigene.

Quindi, in sostanza, il tuo corpo riceve l'allergene e si prepara a farlo entrare di nuovo. Per le persone allergiche agli allergeni comuni, questo si verifica in genere entro pochi secondi dal primo contatto.

Fase tre: la battaglia

Non appena ti vedi di nuovo esposto al polline, gli anticorpi IgE legati alle cellule immunitarie si attaccheranno all'allergene. Questa unione segnala ai mastociti e ai basofili di rispondere come se un pericoloso intruso avesse invaso il tuo organismo. Le cellule perdono più di 30 sostanze chimiche, inclusa l'istamina.

Questi prodotti chimici causano infiammazione, gonfiore, prurito, arrossamento e altri sintomi di allergie comuni.

Fase quattro: fase tardiva

Alcune persone mostrano una risposta ritardata o una "fase tardiva" della loro reazione allergica, tra le quattro e le 24 ore successive alla terza fase.Nel caso di queste persone, ci sono altri tipi di cellule del sistema immunitario che si spostano sui tessuti interessati della terza fase. Questi globuli bianchi sembrano essere attratti da alcune sostanze chimiche rilasciate da mastociti e basofili.

Sfortunatamente, i visitatori recenti possono lanciare la propria serie di sostanze chimiche che possono danneggiare i tessuti circostanti e perpetuare la reazione allergica.

Prevenire la reazione

Il modo migliore per prevenire una reazione allergica è identificare la sostanza che lo innesca ed evitare la sua "attivazione" nel miglior modo possibile.

Se ciò non è possibile, un allergologo può prescrivere farmaci in grado di alleviare i sintomi. Puoi anche eliminare o ridurre la gravità della tua reazione allergica ricevendo un'immunoterapia, che è una serie di iniezioni che vengono fatte in pochi anni per desensibilizzare il sistema immunitario a un allergene specifico.

Informazioni sull'autore

Boyan Hadjiev, MD, è un medico con cinque anni di pratica. Ha una doppia certificazione in medicina interna (2003) e in allergia e immunologia (2005).

Il Dr. Hadjiev si è laureato all'Università del Michigan in biologia e ha conseguito un MD presso la Cleveland Clinic-Case Western Reserve School of Medicine.

Video Tutorial: come fare per ALLERGIE STAGIONALI? Ecco 5 SEGRETI CHE NON ti hanno detto ANTI ALLERGIA e SINTOMI.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: