Quali Sono I Pericoli Degli Integratori Di Rame Chelati?

Quali Sono I Pericoli Degli Integratori Di Rame Chelati?

Il rame è un oligoelemento essenziale, il che significa che il vostro corpo ha bisogno solo di piccole quantità di il suo normale funzionamento. Il rame elementare non è ben assorbito e le alte dosi ricevute attraverso gli integratori di solito producono disturbi allo stomaco e altri sintomi. Il rame chelato è un tipo speciale di integratore minerale che può essere assorbito meglio e non attacca tanto lo stomaco, anche se mancano prove scientifiche. Ad ogni modo, esiste un pericolo di tossicità e gravi conseguenze per la salute se si ingerisce troppa chelazione del rame.

Funzioni e raccomandazioni

Il rame, insieme al ferro, aiuta a formare l'emoglobina e i globuli rossi nel midollo spinale. L'emoglobina trasporta l'ossigeno nel sangue. Il rame è anche importante per la mineralizzazione delle ossa, la salute cardiovascolare, la funzione nervosa, l'immunità e la sintesi enzimatica. Le concentrazioni di rame sono più alte nel cervello e nel fegato, ma si trovano anche nei reni, nel pancreas e nel cuore. La presenza di estrogeni aumenta le concentrazioni di rame, quindi le quantità sono più elevate durante la gravidanza e la terapia ormonale. La quantità giornaliera raccomandata di rame per gli adulti varia da 900 a 1.300 microgrammi, a seconda della gravidanza e dell'allattamento. Le donne che allattano al seno hanno bisogno della maggiore quantità di rame per poter fornire abbastanza ai loro neonati che crescono molto rapidamente.

Rame chelato

I minerali di rame chelati sono combinati con amminoacidi. Una forma comune di rame chelato è chiamata rame glicinato, che è un complesso molecolare costituito da rame elementare e l'amminoacido glicina. Praticamente tutti i minerali possono essere acquistati come integratori chelati. I produttori di integratori di questi prodotti spesso affermano di essere più biodisponibili perché le molecole organiche possono facilmente passare attraverso il tratto intestinale, ma attualmente non ci sono prove scientifiche che ciò sia vero all'interno del sistema digestivo umano. Sono necessarie ulteriori ricerche sui minerali chelati umani prima di fare affermazioni specifiche sulla salute.

Rischi potenziali

Il fegato elabora, trasporta e conserva in modo sicuro il rame organico dal cibo, mentre gli integratori di rame - anche le forme chelate - si discostano dal fegato ed entrano direttamente nel flusso sangue, secondo uno studio pubblicato in un'edizione 2009 del "Journal of the American College of Nutrition". Alti livelli di rame nel sangue sono tossici, specialmente per il cervello. La tossicità è stata correlata alla malattia di Alzheimer e alla cirrosi epatica.I sintomi che indicano che il rame viene ingerito troppo sono: nausea, vomito, irritabilità, vertigini, ittero e dolori muscolari. Le persone che sono maggiormente a rischio per la tossicità del rame sono quelle che soffrono della malattia di Wilson, una rara malattia genetica caratterizzata dal rapido accumulo di rame nel cervello e negli organi.

Suggerimenti

Soddisfare le tue esigenze minerali quotidiane mangiando cibi nutrienti è spesso più sicuro e più efficace rispetto all'assunzione di integratori, anche se la terra povera di minerali è una preoccupazione mondiale perché i prodotti e i cereali hanno meno contenuto minerale. Buone fonti di rame includono i frutti di mare - in particolare le ostriche - carni di organi, cereali integrali, legumi, frutta secca, verdure a foglia scura e bulbi come le patate. Se scegli di assumere integratori di rame, evita di farlo insieme a integratori di zinco, ferro o vitamina C, poiché interferiscono con l'assorbimento del rame nel tratto intestinale.

Video Tutorial: Pelle Giovane e Bella a Ogni Età: 7 Consigli Pratici e Naturali.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici:
Aggiungi Un Commento