Lo Yoga Si Estende Per La Parte Superiore Della Schiena


Lo Yoga Si Estende Per La Parte Superiore Della Schiena

Il sito web della Mayo Clinic afferma che gli yogi incondizionati hanno saputo per secoli: i benefici dello yoga vanno oltre la flessibilità. Lo yoga può ridurre i livelli di stress, migliorare l'equilibrio, aumentare la forza, contribuire alla perdita di peso e persino aiutare a controllare il dolore cronico. Se soffri di mal di schiena o rigidità muscolare, le posture yoga possono aiutarti ad alleviare il disagio. Come con qualsiasi regime di allenamento, dovresti consultare il tuo medico prima di qualsiasi pratica yoga. Lavora con un istruttore di yoga certificato per assicurarti di eseguire correttamente le posture.

Posizione del gatto

Solitamente eseguita insieme alla postura della mucca; Questa postura offre un allungamento delicato e lento, progettato per riscaldare e allungare la colonna vertebrale. Nella postura del gatto, o Marjaryasana, inizi a poggiare su tutti e quattro gli arti, con le mani in linea con le ginocchia. Come un gatto, arcuate la spina dorsale, piegate il bacino, inserite il coccige e usate i muscoli addominali per arrotondare la schiena al cielo. Inspirate mentre ritorni sulla schiena piatta; quindi espira e ripeti il ​​tratto, inarcando di nuovo la spina dorsale. Alternare questa posizione con la postura della mucca, per massaggiare la colonna vertebrale, così come gli organi addominali.

Posizione della mucca

Per rendere la postura della mucca o Bitilasana, iniziare nella stessa posizione della posizione del gatto, ma modificare l'angolo del tratto, per abbassare l'addome mentre si alza i fianchi e lo sterno. Mentre la colonna vertebrale si estende verso il basso, alza la testa e respira. Alternare tra questa posizione e il gatto per ottenere un allungamento piĂą efficace.

Cane che guarda in basso

Probabilmente il movimento yoga piĂą conosciuto, la posa del cane che guarda in basso o Adho mukha svanasana, allunga tutto il corpo. Secondo lo Yoga Journal, questa posizione non solo aiuta ad alleviare il mal di schiena, ma calma anche il cervello, aiuta ad alleviare lo stress e riduce il dolore associato alle mestruazioni e alla menopausa. Inizia sostenuto su mani e ginocchia. Le ginocchia sono allineate con i fianchi e le dita dei piedi riposano sul tappeto. Allunga le mani dalle spalle, con le dita distese sul tappeto. Tenendo le dita del piede appoggiate sul tappeto, sollevare le ginocchia e iniziare ad estendere e allungare il coccige con i sit-up rivolti verso il soffitto. Inizia con le ginocchia piegate, quindi abbassa lentamente i talloni, spingendo le cosce all'indietro e tenendo saldamente le scapole. Respirare nella postura, mantenendo la testa rilassata senza lasciarla sospesa.

Postura dell'aragosta

La postura di aragosta o salambhasana può sembrare semplice, ma in realtà richiede grande forza e concentrazione.Mentre ti sdrai con la pancia, con i fianchi e il bacino distesi sul tappeto, sollevi lentamente la testa, le gambe e la parte superiore del corpo. Tendi il sedere per esercitare una forza addizionale attraverso le gambe, sollevandole. Allo stesso tempo, alza ed estendi le braccia sopra la testa, come un supereroe, alzando il busto verso il cielo come se per raggiungere la piena estensione del corpo.

Posizione del bambino

La postura del bambino, o Balasana, aiuta il corpo a rilassarsi ea ricaricare i muscoli. Inginocchiarsi sul pavimento, sedersi comodamente sui talloni e lasciare che le ginocchia si spostino leggermente in modo da potersi sporgere in avanti, piegando il tronco sulle gambe. Lascia che la testa poggi delicatamente sul pavimento o su un asciugamano, se preferisci. Metti le braccia vicino al busto o estendile sopra la testa. Assicurati che il collo e la testa abbiano il sostegno corretto in questa postura di rilassamento. Questa stabilitĂ  e supporto, secondo lo Yoga Journal, assicura un completo sollievo dal dolore al collo. Molti istruttori di yoga consigliano di fare questa postura quando ti senti stanco durante una lezione di yoga.

Video Tutorial: Appendicite, sintomi e segnali di allarme.

Ti Piace? Condividi Con I Tuoi Amici: